La comunità locale

La Fondazione Cogeme

Fondazione Cogeme Onlus (Ambiente-Cultura-Formazione-Sviluppo sostenibile, sito http://fondazione.cogeme.net, pagina Facebook: Fondazione Cogeme Onlus

La Fondazione Cogeme Onlus è stata fondata nel 2002 da Cogeme S.p.A., uno dei soci di LGH. La Fondazione è nata per scopi di solidarietà sociale a favore dei territori di riferimento e si è notevolmente sviluppata negli anni. Oggi promuove importanti progetti di carattere ambientale, energetico, sociale, educativo e culturale; promuove in ogni forma il tema della qualità della vita, favorendo progettualità diffuse sul territorio in sinergia con le comunità locali, il mondo dell’associazionismo e le istituzioni. Le principali aree di intervento della Fondazione sono:

  • Territorio: Progetti, ricerche e azioni di formazione legate alla pianificazione territoriale, tutela
  • della natura e valorizzazione dell’ambiente, come per esempio il progetto “Pianura Sostenibile” (http://www.pianurasostenibile.eu);
  • Società: Studi socio-demografici, convegnistica e supporto al mondo del terzo settore in fase di progettazione sociale. Uno degli obiettivi è quello di per fornire ad amministratori e operatori strumenti di lettura dei fenomeni sociali su base comprensoriale.
  • Educazione: Iniziative in campo educativo con le scuole e gli enti locali, con un particolare accento al tema della formazione ispirata ai principi de “La carta della terra”, documento guida per la sostenibilità ambientale ma non solo. Promozione e organizzazione di concorsi, premi, tesi di laurea a livello nazionale (Si può fare di più, Dario Ciapetti, Vittorio Falsina);
  • Energia: Promozione presso i cittadini e gli enti locali di corretti comportamenti per l’efficientamento energetico, la riduzione dei consumi e lo sviluppo di fonti rinnovabili; numerosi i progetti in corso tra i quali si segnala “Franciacorta efficiente e rinnovabile” e “La Scuola in Bolletta” in collaborazione con RSE (Ricerca sul Sistema Energetico) e Linea Energia;
  • Cultura: Attività di studio e ricerca per la conoscenza del patrimonio storico-culturale, artistico e architettonico del territorio; molte le progettualità a sostegno di una cultura diffusa e partecipata. Ne sono un esempio le collaborazioni strette con i sistemi bibliotecari, il festival itinerante Filosofi lungo l’Oglio, il progetto Expo “La Civiltà del pane” e la creazione di un ricco archivio digitale di pubblicazioni e tesi disponibili on line;
  • Ambiente: Azioni in difesa del territorio e del suo sviluppo integrato e sostenibile.

Dal 2002 al 2014 sono stati stanziati oltre 2,5 milioni di euro per promuovere e sostenere i vari progetti che hanno coinvolto 80 comunità locali per un totale di oltre 300 mila abitanti.

Economia circolare Sintesi progetto

Per il triennio 2015-2017 la Fondazione promuove un importante progetto dal titolo “Verso un’economia circolare: avvio di un Centro Nazionale di Competenza in Provincia di Brescia” e tale tema caratterizzerà la futura mission della Fondazione. Il progetto ha ricevuto il contributo di Fondazione Cariplo e si concluderà nel 2018 con l’obiettivo di creare un modello ed avviare alcune azioni pilota che pongano al centro la sostenibilità del sistema in cui tutte le attività siano organizzate in maniera circolare. In sintesi:

  • Costruire un centro di competenza nazionale su un tema centrale per la conversione ecologica dell’economia;
  • Rendere la Provincia di Brescia un territorio leader nell’esplorazione e nell’applicazione dell’economia circolare;
  • Diffondere a vari livelli consapevolezza e sensibilità sull’argomento;
  • Coinvolgere stakeholder di vario genere nello sviluppo di proposte e progetti pilota.

Il Progetto si inserisce nel quadro di Europa 2020, la strategia di sviluppo europeo per garantire crescita e occupazione sostenibili attraverso un uso migliore delle risorse. L’economia circolare è basata sul pieno recupero e la totale rigenerazione dei materiali contenuti nei prodotti di consumo; un risultato che può essere ottenuto solo attraverso un’opera di attento re-design di sistema, che rivisiti prodotti, processi produttivi e modelli di business. Finora l’economia ha funzionato seguendo il modello lineare “produzione-consumosmaltimento”. La transizione verso un’economia circolare sposta l’attenzione sul riutilizzare, aggiustare, rinnovare e riciclare i materiali e i prodotti esistenti. È questa la sfida che Fondazione Cogeme Onlus, in piena collaborazione con il Gruppo LGH, vuole promuovere. Nei primi 3 anni di attività verranno attivati rapporti con il mondo industriale, associativo e istituzionale per consentire - anche sul piano economico - la prosecuzione dell’esperienza, in analogia e in collaborazione con altre realtà internazionali di questo tipo.